27 Giugno e 4 Luglio 2021

Apertura straordinaria del Parco archeologico ambientale del Pausilypon, a cura della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli in collaborazione con il C.S.I. Gaiola Onlus

Pausilypon.jpg

Apertura straordinaria a cura della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli in collaborazione con il C.S.I. Gaiola Onlus.

Il Parco Archeologico del Pausilypon rappresenta uno dei siti storico-archeologici più importanti dell'intera Regione Campania. E' ubicato in uno dei luoghi più suggestivi della città di Napoli, all'estrema propaggine occidentale della collina di Posillipo. Vegetazione lussureggiante, vertiginosi precipizi a picco sul mare e un ampio panorama sui Golfi di Napoli e di Pozzuoli caratterizzano questi luoghi, che furono scelti fin dall’antichità per la costruzione di grandi e lussuose ville. Una delle ville d'otium più imponenti e sicuramente meglio conservata è proprio quella del Pausilypon (I sec. a.C – II sec. d.C.), la cui etimologia greca significa "luogo dove cessano i dolori". Il complesso, che nel 15 a. C., alla morte del suo primo proprietario, il cavaliere romano Publio Vedio Pollione, divenne una residenza imperiale, rappresenta il classico esempio di villa in cui i vari quartieri sono disposti in vari nuclei adattati alla natura del territorio. Così, mentre la parte più alta del promontorio ospitava la pars publica (con il teatro, l'odeion, le sale di rappresentanza, etc), una parte delle terme e dei belvedere mozzafiato, nel settore verso il mare erano ubicate le strutture marittime, come il porto, le terme inferiori e le peschiere. Oggi queste ultime strutture si trovano parzialmente o totalmente sommerse dal livello del mare, a causa del bradisismo, e sono visibili all’interno dell'Area Marina Protetta Parco Sommerso di Gaiola. La strada di accesso alla Villa transitava, e transita tutt'oggi, per la cosiddetta Grotta di Seiano, imponente galleria lunga 770 metri scavata attraverso la collina di Posillipo in direzione della piana di Bagnoli.

Domenica 27 Giugno e 4 Luglio - turni di visita ore 9:30 e 11:00 (durata: 1h 30min)

Ingresso: Grotta di Seiano (Discesa Coroglio 36)

Visita gratuita con prenotazione obbligatoria tramite il modulo in fondo alla pagina.

 

In ottemperanza ai vigenti protocolli di sicurezza per la riduzione della diffusione del Coronavirus, potranno prendere parte alla visita un massimo di 20 persone per turno, con obbligo di distanziamento sociale e mascherina.

 

PRENOTA