#ARRESTALERESTE

Ti è mai capitato di vedere questi retini sulle spiagge o sui fondali?

Reste-IMG_2661.jpg

Si tratta di retini in materiale plastico (polipropilene), chiamati anche reste,  che vengono usati negli impianti per l'allevamento dei mitili (cozze).

La grande espansione della mitilicoltura negli ultimi anni ha portato alla dispersione in mare di enormi quantitativi di questi retini plastici con un danno incalcolabile all'ecosistema marino ed in particolare alla comunità biologica del "Coralligeno" (Habitat prioritario tutelato dalla Direttiva n. 92/43/CEE).

Guarda il Video per capire meglio la problematica:

Il Progetto di Citizen Science promosso dal Coordinamento Tutela Mare "Chi Tene'o Mare"

vuole raccogliere con l'aiuto di Centri Diving, Associazioni, cooperative di pesca, appassionati subacquei, ma anche semplici cittadini amanti del mare quante più informazioni possibili sulla distribuzione di questa tipologia di rifiuto marino nel Golfo di Napoli, al fine di avere una base più capillare di informazioni scientifiche sulla problematica e proporre soluzioni adeguate.

Segnaposto_Maps.png

Cosa FARE quando vedi questi retini

dispersi nell'ambiente (spiagge, fondali, ecc...) ???

  1. Apri google maps sul tuo cellulare assicurandoti di aver attivato il GPS (posizione)

  2. Inserire segnaposto su mappa toccando il punto dove hai visto le reste

  3. Ricliccare sul segnaposto inserito per aprire la scheda del segnaposto  

  4. Se si vuole, si può dare nome e descrizione al segnaposto, e poi clikkare su "condividi"

  5. Scegliere modalità via email ed inserire indirizzo email: arrestalereste@gmail.com

Progetto promosso dal Parco Sommerso di Gaiola in collaborazione con il Coordinamento Tutela Mare “Chi tene ‘o mare”

Banner CTM_BIS.jpg