Logo1.jpg

Il lock down dovuto all'epidemia da Coronavirus in questo periodo ha messo in evidenza come la natura riesca a riappropriarsi di spazi e luoghi da cui era stata allontanata ed esclusa dall'invadenza dell'uomo e delle sue attività. Il mare in particolare si è mostrato come non si vedeva da tantissimo tempo, immagini di un mare che si pensava ormai perduto sono rimbalzate sugli schermi di tutto il mondo facendo nascere la consapevolezza e la speranza che non tutto è perduto, che siamo ancora in tempo per fermarci e cambiare passo, riconsiderando il nostro rapporto con la natura, pensando ad una convivenza che lasci realmente alla natura i propri spazi.

 In tanti, tantissimi chiedono che quest'esperienza, forse l'unica nota positiva che ci ha portato la tragedia della pandemia, non venga sprecata, che non si ritorni allo status quo precedente dove la natura venga nuovamente ricacciata altrove...

Ora è il momento di agire per non ritornare al passato, iniziando dalle aree marine protette, iniziando da quelli che sono ad oggi gli strenui baluardi per la difesa del nostro mare!

Purtroppo paradossalmente questo è anche il momento in cui le nostre Aree Marine Protette sono più deboli e vulnerabili.

In particolare  il Parco Sommerso di Gaiola, e in diversa misura tutte le AMP, si mantiene principalmente grazie all'autofinanziamento e la crisi derivante dalla pandemia virale che stiamo vivendo, ha di fatto annullato completamente le risorse da autofinanziamento minando la sopravvivenza stessa del Parco. 

SOS è il segnale universale di soccorso, lanciato da chi è in difficoltà. Per noi oggi questo segnale è l’acronimo di Save Our Sea. Un segnale di allarme innanzitutto per il nostro mare, sempre più dimenticato e abusato  dalle azioni umane, ma è anche il grido d’allarme di un gioiello unico di questo mare che è il Parco Sommerso di Gaiola…

Il Progetto SOS è il nostro modo di non arrendersi, di lottare senza piangersi addosso per difendere l'ultimo baluardo di difesa del nostro mare.

Si può aderire al progetto SOS in tanti modi, ognuno di questi modi sarà utile per dare il tuo contributo a non fare passi indietro proprio ora, a mantenere la posizione in difesa del nostro mare e del nostro patrimonio biologico e culturale, nonostante le difficoltà, nonostante tutto...

Cosa puoi fare per aderire al progetto SOS?

SOSTIENI IL PARCO

 

Il tuo contributo economico è fondamentale per noi! Il Parco della Gaiola si mantiene grazie all'autofinanziamento derivante dalle varie attività didattiche e di divulgazione scientifica che si svolgono. Quest'anno a causa del Coronavirus mancherà una parte vitale delle risorse necessarie a mantenere il Parco.  Aiuta il mare, aiuta il Parco della Gaiola, fai una donazione!

 

ISCRIVITI ALLE LISTE DI VOLONTARIATO

Hai voglia di offrire un po' del tuo tempo libero per difendere l'ultimo lembo di paradiso marino di Napoli? Non puoi dedicare un periodo intensivo per svolgere i campi di volontariato? Allora vieni comunque a darci una mano, quando vuoi e puoi! C'è sempre bisogno di persone motivate che ci danno una mano preziosa! Non ci sono limiti di età o di competenze per dare il proprio contributo alla salvaguardia del notsro mare e della nostra storia, solo motivazione e buona volontà !

Compila il modulo e iscriviti alle liste di volontariato:

 

PARTECIPA AI CAMPI DI VOLONTARIATO

Vuoi contribuire attivamente in prima persona alla tutela ambientale in un campo di volontariato della durata di 1 o più settimane in un contesto multiculturale accanto a volontari internazionali? Partecipa ai nostri Campi di Volontariato al Parco Sommerso di Gaiola! I campi di volontariato si inseriscono nel progetto StAMM.

Compila il modulo e invia la tua pre-iscrizione ai campi di volontariato:

 

STUDIA AL PARCO

Sei uno studente universitario? Stai concludendo il tuo percorso di studi e devi condurre il tuo progetto di tesi? Con noi puoi svolgere il tirocinio formativo in differenti discipline e portare avanti interessanti progetti di tesi...Oppure se sei neolaureato e vuoi acquisire esperienza sul campo, puoi svolgere uno stage post laurea.

Dalla biologia marina alle scienze naturali, all'archeologia e management del patrimonio, sono tanti i settori disciplinari in cui puoi formarti al Parco. 

Compila il modulo e invia la tua richiesta per svolgere un tirocinio curricolare o uno stage:

 

PARTECIPA ALLA RICERCA

Hai esperienza nel mondo della ricerca in ambito naturalistico/archeologico o altri settori che possono essere affini alla mission del Parco ? Vuoi dare il tuo contributo per accrescere le conoscenze scientifiche sul Parco, attraverso progetti di ricerca sulla costa emersa e sommersa? Compila il modulo e aderisci al nostro team di ricerca:

 

SEGUI I NOSTRI SEMINARI...per adesso online

Nell'attesa di poter svolgere attività di educazione ambientale e di formazione nel nostro Centro Ricerca e Divulgazione del Parco, siamo molto lieti di poter svolgere alcuni interessanti seminari interattivi online...

Compila il modulo e prenota il tuo seminario preferito, che si svolgerà sulla piattaforma Zoom:

 

SEGUICI SUI SOCIAL

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Trip Advisor Social Icon
  • Instagram

PROPONI UN'IDEA!

Hai un'idea vincente per salvaguardare il nostro mare in questo periodo così particolare? Raccontacela... ti ascoltiamo!

Invia un'email a : sos@gaiola.org

 
1/19
 

Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus

Sede legale: Via F. Petrarca 49 - 80122 Napoli

Sede operativa: CeRD Area Marina Protetta "Parco Sommerso di Gaiola"

Discesa Gaiola 27/28 - 80123 Napoli

Tel. 081 2403235    Fax 081 2403235   Email info@gaiola.org

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Trip Advisor Social Icon
  • Grey Instagram Icona
Logo CSI.png